Aromi della terra di Riviera,
sulle vostre tavole... con Amore

Dragoncello

Artemisia dracunculus
Il Dragoncello è originario della Siberia del sud e della Russia meridionale. Il nome potrebbe essere dovuto alla forma delle radici che ricordano un groviglio di serpenti o dalla credenza che guarisca dai loro morsi. Viene utilizzato nella cucina toscana e in quella francese per insaporire arrosti, insalate, pesce, uova ed altre pietanze. È uno dei componenti principali della salsa bernese, ottima sulla carne alla griglia. Ha proprietà antisettiche e digestive. Le foglie contengono sali minerali e vitamine A e C. Masticare le foglie riduce la sensibilità delle papille gustative, favorendo l'assunzione di medicine amare. Solitamente le foglie si usano tramite un infuso. Le radici danno sollievo al mal di gola e l'infuso stimola l'appetito, è utile in caso di meteorismo e aerofagia. -AL MOMENTO NON DISPONIBILE-

Idee per decorare con le aromatiche

Coltura

Forma di propagazione
Da seme
Ambiente di coltura
Piena aria
Portamento
Eretto
Illuminazione
Preferisce le esposizioni soleggiate
Temperatura
Sopporta bene il freddo
Umidità
Preferisce una moderata umidità