Aromi della terra di Riviera,
sulle vostre tavole... con Amore

Salvia

Salvia officinalis
Il nome salvia deriva dall'aggettivo latino "salvus" che significa "salvo, sano" e ciò indica che già nell'antichità quest'erba era apprezzata per le sue proprietà medicamentose. Per gli egiziani, i romani e nel Medioevo era considerata un'erba capace di guarire ogni male. Tonico generale, diuretico, antisudorifero, antispasmodico, antisettico, è consigliata in caso d’asma, infezioni alla bocca, della gola e delle vie respiratorie, influenza, raffreddore, eczemi, piaghe, ulcere, dermatiti. È una delle spezie più utilizzate in cucina per insaporire gli arrosti e aromatizzare particolari tagli di carne, quali nodini o scaloppine, selvaggina, pesce, minestre e verdure. In genere si usa da sola in quanto avendo un aroma così inteso, annulla il sapore delle altre spezie.

Coltura

Forma di propagazione
Da talea
Ambiente di coltura
Piena aria
Portamento
Eretto
Illuminazione
Preferisce le esposizioni soleggiate o a mezz’ombra
Temperatura
Sopporta il freddo non troppo intenso
Umidità
Preferisce una bassa umidità