Aromi della terra di Riviera,
sulle vostre tavole... con Amore

In natura ne esistono 60 varietà, tutte con caratteristiche e aromi ben definiti.
La vaschetta Aromi d'Estate "basilico" seleziona 3 varietà dell'aromatica, ideali per la cucina e per creare un angolo ornamentale e profumato. É un aroma irrinunciabile in cucina, si usa, per le insalate di pomodori, le zucchine, l'aglio, i frutti di mare, il pesce, le uova, le carni bianche, le insalate di riso, le zuppe, la pasta, la salsa di pomodoro e la vinaigrette. Con il basilico si prepara un liquore digestivo, si aromatizzano olio e aceto e, naturalmente, il pesto genovese.
Basilico - Azienda Agricola Raviola

Basilico genovese

Ocimum basilicum "genovese gigante"
È la varietà più pregiata che ha ottenuto nel 2005 il riconoscimento di prodotto ortofrutticolo a Denominazione di Origine Protetta.
Il basilico genovese ha piccole foglie convesse di colore verde tenue.
Il profumo è delicato e del tutto privo di commistioni con la menta.
Ingrediente basilare del pesto alla genovese, questa varietà può essere impiegata a crudo in ogni piatto per esaltare il sapore delle pietanze.
Basilico greco - Azienda Agricola Raviola

Bsilico greco

Ocimum minimum L.
Conosciuto anche con il nome di basilico greco, è un cespuglio compatto con foglie piccole, verdi, ovali e appuntite. Le foglie sono raggruppate a mazzetti, molto aromatiche e fragranti, che ricordano un po' il limone. I fiorellini sono bianchi.
Tollera climi più freddi rispetto al basilico usuale.
Le sue foglie possono essere utilizzate fresche, congelate o conservate sott'olio per insaporire tutti i piatti.
La sua caratteristica forma a cespuglio, viene infatti detto "compatto a palla", la rende una pianta aromatica molto decorativa sia in vaso sia a terra.
Basilico rosso - Azienda Agricola Raviola

Basilico rosso

Ocimum basilicum "purple ruffle"
Varietà bellissima e profumata dal colore violetto. I fiori sono rosa pallido, mentre e foglie sono dentellate e con profilo arricciato.
L'aroma a molti ricorda quello della liquirizia e ha un piacevole retrogusto piccante.
Il basilico violetto può essere usato come il basilico tradizionale, in particolare per contorni colorati e aromatici. Sono abitualmente usate per aromatizzare insalate, salse e piatti di pasta e riso,ma anche per condimenti per carni, pesce e formaggi.
Tra le caratteristiche più interessanti del Basilico Rosso Riccio, ci sono le sue proprietà antiossidanti e antisettiche, che vengono sfruttate, ad esempio, per combattere febbre e infiammazioni.

Le proprietà

Il basilico ha proprietà antispasmodiche, antinfiammatorie, carminative, diuretiche e stimolanti in caso di inappetenza.
Secondo la tradizione popolare l'erba aromatica è un ottimo galattogeno (accresce la secrezione lattea).
Una goccia di olio essenziale sulle punture di zanzare, vespe o altri insetti, neutralizza il veleno.
L’infuso freddo o tiepido serve come collutorio per la bocca e la gola.

L'impiego nella cosmesi

Ricco di flavonidi e eugenolo, il basilico è molto utilizzato in cosmetica.
Per le sue proprietà antiossidanti è un ottimo anti age che protegge la pelle dai radicali liberi e previne l'invecchiamento.
Un'infuso unito all'acqua del bagno, tonifica e distende la pelle, mentre la sua essenza è efficace contro la cellulite.
Ricco di vitamine, dona lucentezza e ed energia ai capelli. L'olio essenziale frizionato sui capelli li fortifica in quanto il basilico stimola la circolazione sanguigna del cuoio capelluto.
Una foglia di basilico sulle punture di zanzara lenisce immediatamente il bruciore e il prurito grazie alla virtù antinfiammatoria.

La leggenda

Secondo la tradizione cristiana l'origine della pianta si riaggancia a due leggende. La prima vuole che il basilico sia nato nel vaso dove Salomè aveva sotterrato la testa di Giovanni Battista, mentre la seconda racconta che fu trovato dalla regina Elena, madre dell'imperatore Costantino, sul luogo della crocifissione di Gesù e da lei diffuso in tutto il mondo.